Archivio Settembre 2011

CONSIGLIO COMUNALE DEL 28.09.2011, ORE 18,00

ORDINE DEL GIORNO

1 ) ADESIONE ALLA PROTESTA DELL’ANCI SULLA MANOVRA FINANZIARIA DEL GOVERNO;

2 ) DELIB. CORTE DEI CONTI N. 134/2011/PRSE DEL 28.07.2011: COMUNICAZIONE;

3 ) RATIFICA DELIB. DI G.M. N. 157/11 ( VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 ED AL BILANCIO PLURIENNALE 2011/2013;

4 ) SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO;

5 ) LOTTIZZAZIONE AREE PER CONCESSIONI CIMITERIALI PER TUMULAZIONI IN CRIPTE PRESSO IL CIMITERO URBANO.

_________________________________________________________________________

AL SINDACO DEL COMUNE DI MONTORIO AL VOMANO
INTERROGAZIONE AI SENSI DELL’ART. 19 DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE ( CONSIGLIO COMUNALE DEL 28.09.2011, ore 18,00 )

Il sottoscritto, Avv. Gersan Persia , consigliere comunale,

PREMESSO CHE

1 ) Le vie e le piazze del capoluogo versano da tempo in stato di degrado e di sporcizia;
2 ) Sulle pareti degli edifici sono costantemente rinvenibili manifesti e locandine, con violazione delle norme legislative e regolamentari che disciplinano la relativa materia;
3 ) Le bacheche collocate in Piazza Orsini e Via P. De Angelis sono ( in parte ) abusive ( NB );
4 ) Le insegne degli esercizi commerciali sono tipologicamente disomogenee e non contestualizzate rispetto alle caratteristiche edilizie, architettoniche ed urbanistiche delle zone cittadine in seno alle quali sono state installate;
5 ) Le denunce riguardanti il fenomeno del randagismo non hanno sortito effetto alcuno;
6 ) Il traffico veicolare è sempre più caotico e disordinato;

TANTO PREMESSO

Il sottoscritto Le chiede:

Quali misure – urgenti ed indifferibili – ha in animo di adottare per porre fine alla non più sostenibile situazione di fatto rappresentata in premessa.
Con preghiera di inserire la presente interrogazione nell’ordine del giorno del Consiglio Comunale del 28.09.2011 e di rispondere ( dato il carattere delle sopra formulate domande ) alla stessa per iscritto.
Montorio al Vomano, lì 24.09.2011
Con Osservanza
Avv. Gersan Persia – Consigliere Comunale

__________________________________________________________________________

AL SINDACO DEL COMUNE DI MONTORIO AL VOMANO
INTERROGAZIONE AI SENSI DELL’ART. 19 DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE ( CONSIGLIO COMUNALE DEL 28.09.2011, ore 18,00 )

Il sottoscritto, Avv. Gersan Persia , consigliere comunale,

PREMESSO CHE

1 ) Sul suolo pubblico sono presenti, nelle zone antistanti agli esercizi – bar esistenti nel capoluogo e nelle frazioni, strutture, tende, ombrelloni, tavolini e sedie asserviti alla ricezione degli utenti;
2 ) Con istanze in data 23.06.2011 e in data 29.08.2011, Le ho chiesto di avere i dati relativi alle dette occupazioni di suolo pubblico con riferimento agli anni 2009 – 2011;
3 ) Tali istanze sono rimaste inevase;

TANTO PREMESSO

Il sottoscritto Le chiede, con riguardo agli anni 2005 – 2011:
a ) a quali ditte è stata rilasciata l’autorizzazione ad installare sul suolo pubblico le strutture e gli altri accessori di cui al punto sub n. 1 ) della premessa;
b ) quali sono stati ( per ciascuna ditta ) i metri quadrati e i tempi di occupazione concessi;
c ) qual è la misura monetaria ( per ciascuna ditta ) del canone imposto ai fini della ripetuta occupazione;
d ) se tutte le ditte hanno provveduto al versamento del canone o vi siano stati casi di inadempimento ( e, in questa ultima ipotesi, chi è la ditta che non ha provveduto al pagamento e a quali annualità l’inadempimento si riferisce );
e ) quali provvedimenti sanzionatori sono stati adottati nei confronti dei trasgressori;
f ) ove non siano state prese misure punitive, quali sono stati i motivi della relativa omissione;
g ) a quanto ammontano le somme che devono essere riscosse dal Comune a titolo di canoni non versati e di sanzioni amministrative dalle ditte inadempienti.
Con preghiera di inserire la presente interrogazione nell’ordine del giorno del Consiglio Comunale del 28.09.2011 e di rispondere ( dato il carattere delle sopra formulate domande ) alla stessa per iscritto.
Montorio al Vomano, lì 24.09.2011
Con Osservanza
Avv. Gersan Persia – Consigliere Comunale

Comments 13 Commenti »

Chiediamo, ancora una volta, l’istituzione di una web tv comunale che possa trasmettere, anche in differita, le immagini del Consiglio Comunale. Il tutto a costo zero per le casse comunali. Prendiamo esempio dal Comune di Castellalto.

A Castellalto il Consiglio comunale sarà trasmesso con la web tv. Il servizio è stato attivato soprattutto per volontà del sindaco, Vincenzo Di Marco, che ha visto nel canale online la possibilità di un nuovo servizio ai cittadini. «La web tv, dove fra l’altro sono già presenti due consigli comunali – dichiara Di Marco – nasce con l’obiettivo di trasmettere la registrazione dei consigli comunali, ma potrà con il tempo diventare un canale per comunicare in maniera innovativa con i cittadini. Il progetto è curato direttamente da noi, senza alcun costo aggiuntivo per le casse comunali». Stefano Castiglioni, consigliere con delega alla Comunicazione e trasparenza, aggiunge che lo strumento è utile per «potenziare, migliorare e rendere sempre più trasparenti le attività istituzionali e amministrative e rendere immediata la comunicazione fra l’istituzione e il cittadino». Fonte emmelle.it.

Comments 2 Commenti »

Sinistra più spaccata che mai. “Prima che ci scappi il morto, mandiamo a casa questo governo”. Antonio Di Pietro ci ha sempre abituato alle sue boutade, ma questa volta ha passato il segno. Le parole pubblicate ieri dal leader dell’Idv sul suo blog hanno provocato una pioggia (quasi) bipartisan di critiche e denunce. Dove vuole arrivare Tonino? si sono chiesti in molti leggendo le sue dichiarazioni incendiarie. Immediate le critiche degli esponenti del Pdl. Ma questa volta, di fronte alle esternazioni dell’ex pm, anche buona parte dell’opposizione è balzata sulla seggiola e l’unità della armata antiberlusconiana sembra, sempre di più una chimera. “Se le parole hanno un significato preciso, parole come quelle non vanno pronunciate”, ha dichiarato Luciano Violante al Corriere della Sera, che rimane comunque possibilista su un’alleanza con l’Idv. Le frasi di Di Pietro non mettono in crisi il Nuovo Ulivo: “Direi di no. Tendo a giudicare la frase di Di Pietro un errore, gli errori si possono fare. Di Pietro ha commesso un’imprudenza. Però, si tratta di un’imprudenza che non deve ripetersi”.

Enrico Letta è su un’altra lunghezza d’onda: “E’ ormai evidente che con Di Pietro è difficile fare pezzi di strada insieme”. Sulle stesse posizioni Marco Follini: “Di Pietro ricorre a un linguaggio incendiario, non abbiamo nulla da spartire”. Un’affermazione, secondo Follini, “non tollerabile”. “Non vorrei incatenare Bersani al palco di Vasto – spiega Follini -: tra tante cose buone che ha fatto, quella non è certo la migliore”. Follini evoca piuttosto un’alleanza del Pd al centro. “Il nostro problema – spiega – non è tanto il risiko delle alleanze ma il Paese e la sua crisi. Siamo alla chiusura di un lungo ciclo politico e noi più di tutti abbiamo interesse a garantire un passaggio morbido da una stagione all’altra”, “questo ciclo – aggiunge – non si deve chiudere evocando ricorsi a piazzali Loreto anche se metaforici”, le praterie sterminate “le occuperà chi condivide quelle parole d’ordine”.  Da Il Giornale.it.

Comments 7 Commenti »

Questa non è nient’altro che una  semplice analisi di quanto “fatto” dalla ns. Amministrazione Comunale in più di due anni di Governo sulla base delle loro stesse proposte del 2009. I risultati sono sotto gli occhi di tutti… Qualcuno sarà soddisfatto del lavoro svolto, qualcun altro no! Attendiamo i vostri pareri. Vedremo fra altri due anni e mezzo quanti altri punti del Programma 2009 verranno portati a compimento da questa Amministrazione. Noi continuiamo a fare opposizione come si deve! Buon Lavoro a tutti.

Potete ingrandire e/o scaricare il documento sotto riportato cliccando sulle miniature poste sulla sinistra di questa pagina. Buona Lettura.

attuaz pd1

attuaz pd2

attuaz pd3

Comments 81 Commenti »

collePubblichiamo articolo del Consigliere Persia.

L’INEFFABILE E CREPUSCOLARE SINDACO
IL SINDACO HA AFFERMATO CHE MONTORIO E’ “ UNA CITTA’ IN GRAN CRESCITA “ !!!
SE ALESSANDRO DI GIAMBATTISTA LASCIASSE LA TORRE EBURNEA SULLA QUALE ALCUNE “ MENTI VIVACI ED ATTIVE “ LO HANNO COLLOCATO E E SI FACESSE UNA PASSEGGIATA PER LE VIE DI QUESTO NOSTRO DERELITTO PAESE SCOPRIREBBE CHE:
1 ) MONTORIO E’ INTERESSATA DA UN PREOCCUPANTE DECREMENTO DEMOGRAFICO, A PETTO DEL QUALE CONTINUANO AD ESSERE COSTRUITE CASE CHE NESSUNO ANDRA’ MAI AD ABITARE;
2 ) DA ANNI SI ASPETTA L’ASSEGNAZIONE DI QUELLE CHE UNA VOLTA SI CHIAMAVANO “ CASE POPOLARI “;
3 ) IL PATRIMONIO EDILIZIO DEL CENTRO STORICO ( ORMAI SPOPOLATO ) SI STA PROGRESSIVAMENTE DETERIORANDO PERCHE’ MOLTI CITTADINI ( ANCHE A MOTIVO DI UNA RICOSTRUZIONE POST SISMA CHE – AL DI LA’ DELLE STERILI DECLAMAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI – E’ BEN LUNGI DALL’ESSERE AVVIATA ) SONO STATI COSTRETTI A FARE, DATE LE CIRCOSTANZE , SCELTE ABITATIVE ALTERNATIVE, LASCIANDO VUOTE LE PRIMITIVE DIMORE;
4 ) LA “ NUOVA CITTA’ “ ( QUELLA COSTRUITA SULL’ALTRA SPONDA DEL FIUME VOMANO, IN VIA DEGLI ORTI,LUNGO I VIALI DUCA DEGLI ABRUZZI, RISORGIMENTO, SETTEMBRINI … ) E’ CONNOTATA, NEGATIVAMENTE, DA UNA “ URBANISTICA “ SELVAGGIA E DISORDINATA ( SEGNO, QUESTO, CHE GLI AMMINISTRATORI PUBBLICI IGNORANO L’IDEA DI “ PIANIFICAZIONE “, COME, DEL RESTO, E’ DIMOSTRATO DAL FATTO CHE IL CRITERIO GUIDA DA ESSI ADOTTATO IN OCCASIONE DELL’ULTIMA VARIANTE AL P.R.G. E’ STATO IL SEGUENTE: “ ABBIAMO CERCATO DI ACCONTENTARE TUTTI NEI LIMITI DEL POSSIBILE “ ! );
5 ) SONO STATE INIZIATE E MAI ULTIMATE OPERE PUBBLICHE QUALI IL PARCHEGGIO DI VIALE RISORGIMENTO E IL PARCHEGGIO ( AUTENTICO “ MOSTRO “ EDILIZIO – URBANISTICO ) DI VIA DEL COLLE, CON GRANDE SPERPERO DI PUBBLICO DENARO;
6 ) MANCANO I PIANI TRAFFICO, PARCHEGGI, INSEGNE, BACHECHE … , CON LA CONSEGUENZA CHE LA CITTA’ APPARE STRAORDINARIAMENTE “ BRUTTA “, IN QUANTO CARATTERIZZATA DA UN TRAFFICO CAOTICO, DALLA SOSTA INCONTROLLATA DEGLI AUTOVEICOLI, DA AFFISSIONI IRREGOLARI, DA INSEGNE IMPROBABILI E, IN DEFINITIVA, DA UN DISDORO URBANO DEGNO DI UNA “ FAVELA “ BRASILIANA ;
7 ) LE STRADE CITTADINE ( INFESTATE DA PERICOLOSI CANI RANDAGI E DA CENTINAIA DI PICCIONI E DISSEMINATE DI INSIDIE E TRABOCCHETTI: UN CASO PARADIGMATICO, IN PROPOSITO, E’ COSTITUITO DALLA CENTRALISSIMA PIAZZA ORSINI ) SONO VERGOGNOSAMENTE SPORCHE, POSTO CHE SULLA LORO SEDE SONO COSTANTEMENTE RINVENIBILI RIFIUTI DI OGNI GENERE, CICCHE DI SIGARETTA, STERCO DI CANE, GUANO DI PICCIONE … , CON CONSEQUENZIALE CONTAMINAZIONE DELL’AMBIENTE;
8 ) IL COSTO DEL SERVIZIO DI NETTEZZA URBANA E DI RACCOLTA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI E’ ( SOPRATTUTTO SE SI CONSIDERANO GLI SCADENTI RISULTATI ) SPAVENTOSAMENTE ALTO ( E DI RECENTE E’ STATO AUMENTATO DEL 25 % PER GIUSTIFICARE L’INTRODUZIONE DI SERVIZI – QUALI LA RACCOLTA DIFFERENZIATA E “ PORTA A PORTA “ – MAI ATTUATI );
9 ) NON ESISTE UN CANILE NEL QUALE DARE RIFUGIO AI CANI RANDAGI;
10 ) IL LUNGOFIUME SI TROVA IN STATO DI DEGRADO ED E’ DIVENUTO RICETTACOLO DI OGNI SORTA DI RIFIUTI, INOLTRE, SE IL TERRITORIO COMUNALE E’ COSTELLATO DI SITI DI AMIANTO, L’ATMOSFERA E’ INQUINATA DA EMISSIONI PRODOTTE DA IMPIANTI INDUSTRIALI CHE NESSUNO CONTROLLA;
11 ) IL VECCHIO CAMPO DI CALCIO DEI “ CAPPUCCINI “ E’ STATO ABBANDONATO A SE STESSO ( AL CONTRARIO, QUESTA STRUTTURA DOVREBBE ESSERE RECUPERATA E RIPRISTINATA PER CONSENTIRE AI RAGAZZI DELLE FAMIGLIE MENO FORTUNATE — CHE NON SI POSSONO, PERCIO’, PERMETTERE LA “ SCUOLA CALCIO “, LA PISCINA … — DI PRATICARE L’ATTIVITA’ SPORTIVA ), MENTRE GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI RISULTANO DI FATTO “ PRIVATIZZATI “ E RISERVATI A POCHI ELETTI;
12 ) IL TESSUTO ECONOMICO DELLA CITTA’ SI E’ DISSOLTO, POSTO CHE MENTRE DA UN LATO NON NASCONO PIU’ IMPRESE, DALL’ALTRO LATO LE POCHE ATTIVITA’ PRODUTTIVE ANCORA PRESENTI O STANNO CHIUDENDO O SI TROVANO IN UNA CONDIZIONE DI GRANDE SOFFERENZA;
13 ) LA DISOCCUPAZIONE ( NON SOLTANTO GIOVANILE ) E’ MOLTO ALTA E TANTI SONO STATI COSTRETTI, PER LAVORARE, A TRASFERIRSI ALTROVE OPPURE AD ACCETTARE ( PER SOPRAVVIVERE ) LA FATICOSA, COSTOSA E PENOSA CONDIZIONE DI “ LAVORATORI PENDOLARI “;
14 ) LA CULTURA ( QUELLA CON LA “ C “ MAIUSCOLA E NON – SALVO QUALCHE ECCEZIONE — IL PESSIMO “ CULTURAME “ CHE VIENE OGNI ANNO SOMMINISTRATO AI CITTADINI A COSTI INSOSTENIBILI: E 90.000,00 CIRCA L’ANNO ) PRATICAMENTE E’ UNA SCONOSCIUTA ( ANCHE PERCHE’ I LUOGHI NEI QUALI LA STESSA DOVREBBE ESSERE ELARGITA – BIBLIOTECA E CINE-TEATRO – SONO, DI FATTO, IMPRATICABILI );
15 ) IN DIPENDENZA DI QUANTO EVIDENZIATO NEI SUPERIORI PUNTI SUB NN. 11 ), 12 ), 13 ) E 14 ) SI STA ALLARGANDO IN MANIERA ESPONENZIALE L’AREA DELLE MARGINALITA’ SOCIALI ED ECONOMICHE, FENOMENO, QUESTO, A CUI SI ASSOCIANO VERE E PROPRIE TRAGEDIE UMANE E FAMILIARI ( POVERTA’, TOSSICODIPENDENZE, MICROCRIMINALITA’ … ), RISPETTO ALLE QUALI GLI AMMINISTRATORI DEL COSIDDETTO CENTRO SINISTRA ( MA NON SOLTANTO ESSI, PURTROPPO ) RIMANGONO INDIFFERENTI E/O INSENSIBILI;
16 ) ALL’INTERNO DELLA STRUTTURA BUROCRATICA DEL COMUNE MANCANO FIGURE FONDAMENTALI QUALI IL DIFENSORE CIVICO E L’AVVOCATO MUNICIPALE, FIGURE NON VOLUTE DAI PREDETTI AMMINISTRATORI ( AL RIGUARDO, E’ BENE RICORDARE CHE NEL SESSENNIO 2005 – 2010 L’ENTE HA SOSTENUTO – PER COSTI DI GIUSTIZIA – UNA SPESA PARI AD E 736.406,75 );
17 ) IL CHIMERICO “ AUTODROMO “ ( PROSPETTATO COME LA PANACEA DI TUTTI I PROBLEMI ) – CHE, OVE COSTRUITO, PROVOCHEREBBE LA DEVASTAZIONE DI UNA ZONA RICCA DI VALENZE AMBIENTALI, PAESAGGISTICHE, STORICHE E ARCHEOLOGICHE – NON E’ SORRETTO DA UN APPREZZABILE INTERESSE PUBBLICO E NON GARANTISCE ALCUNCHE’ SUL PIANO ECONOMICO ED OCCUPAZIONALE, COME E’ DESUMIBILE, A TACER D’ALTRO, DALLA CIRCOSTANZA CHE LA SOCIETA’ ( CHE HA UN CAPITALE SOCIALE MODESTISSIMO ) CHE DOVREBBE REALIZZARLO, AD OGGI, NON HA ANCORA EFFETTUATO UNO STUDIO SULL’IMPATTO ECONOMICO DELL’OPERA, NE’ HA PREDISPOSTO UNO SPECFICO PIANO DI SPESA;
18 ) I CITTADINI DELLE FRAZIONI SONO STATI COMPLETAMENTE DIMENTICATI;
19 ) … . CONTINUI IL LETTORE .
ECCO, SE IL PRIMO CITTADINO SEGUISSE IL CONSIGLIO SUGGERITOGLI IN ESORDIO, PRENDEREBBE CONTEZZA DEL FATTO CHE MONTORIO – PER COLPA DELL’AMMINISTRAZIONE DI CUI EGLI E’ POLITICAMENTE RESPONSABILE – E’ ( NON UNA “ CITTA’ IN GRAN CRESCITA “, BENSI’ ) UNA CITTA’ AGONIZZANTE !!!!
MONTORIO, Lì 03.09.2011 AVV. GERSAN PERSIA – CONSIGLIERE COMUNALE

Comments 10 Commenti »