Archivio Gennaio 2013

 Ringraziamo i numerosi partecipanti all’incontro con l’Assessore regionale Paolo Gatti, candidato alla Camera dei Deputati come capolista di “Fratelli d’Italia – Centro Destra Nazionale”, tenutosi ieri sera a Montorio al Vomano.

Comments 5 Commenti »

Pubblichiamo interrogazione al Sig. Sindaco del Consigliere Gersan Persia.

. Sig.
Sindaco
Montorio al Vomano ( TE )
Oggetto: Richiesta dati
La presente per richiederLe i seguenti dati informativi:
a ) contributi erogati, nel 2012, alle associazioni operanti sul territorio comunale ( indicazione analitica: associazione A = contributo di E _______, per la manifestazione ___________ );
b ) spese sostenute dall’ente, nel corso del 2012, per spese legali ( contenzioso e pareri ) ( indicazione analitica: parti, procedimento, esito, somma liquidata al patrocinatore dell’Ente e, in caso di soccombenza di quest’ultimo, alla controparte );
c ) somme ricevute dall’Ente ( dal 2009 ad oggi ) per far fronte all’emergenza sismica ( interventi urgenti sul territorio – salvaguardia degli equilibri di bilancio – altro ) e analitica indicazione del loro impiego ( per esempio: somma di E 100 somministrata da _____________ il _________ utilizzata per ________ , con specificazione del terzo, privato o impresa, beneficiario; oppure, somma di E 100 elargita da _______________ il _______________ impiegata per la seguente spesa pubblica _____________, riportata in bilancio _____________ );
d ) stato dell’arte per ciò che concerne il procedimento finalizzato alla ricostruzione post – terremoto ( relazione dettagliata su quello che è stato fatto sino ad oggi e su quello che si farà nel prossimo futuro, con indicazione specifica dei tempi di intervento e delle risorse economiche che saranno impiegate ai fini della definizione del suddetto procedimento );
e ) elenco di tutti gli autoveicoli in dotazione all’ente e loro destinazione d’uso;
f ) indicazione dell’impresa affidataria del servizio di spazzamento delle strade pubbliche e misura del compenso annuale corrisposto alla stessa;
g ) ( in relazione alla seguente dichiarazione sindacale, relativa alla vicenda “ autodromo ” e riportata dal quotidiano “ Il Centro ” il 17.01.2013, “ se in quell’area non si dovesse realizzare l’autodromo, non si farà nulla: non c’è spazio per speculazioni edilizie, il PRG non consente la costruzione di un solo metro cubo in più rispetto all’esistente ” ) se l’impossibilità di nuove costruzioni riguarda qualsiasi tipologia di immobili ( qualunque ne sia la destinazione d’uso: civile abitazione, alberghiera, imprenditoriale, ecc. ) oppure soltanto alcune tipologie di immobili ( per esempio, non possono essere realizzate costruzioni abitative, ma è consentito erigere fabbricati da adibire ad albergo o ad altro );
g ) quali provvedimenti intende adottare l’Amministrazione Municipale con riguardo alla vicenda di cui alla sentenza n. 23/2013 del TAR per l’Abruzzo ( avente per oggetto l’ottemperanza al giudicato derivante dalla decisione dello stesso TAR n. 161/2010 del 05.03.2010 relativa alla espropriazione di immobili: ricorrenti Eredi Di Cesare; richiesta di questi ultimi: E 1.300.000,00 circa );
h ) stato dell’arte sul “ cronoprogramma ” preordinato alla rimozione dei tanti siti di amianto che inquinano ( con perniciosi effetti sulla salute umana ) il territorio comunale;
i ) indicazione di altri “ debiti fuori bilancio ” in ipotesi esistenti e non riconosciuti alla data odierna;
l ) indicazione delle misure di bonifica adottate ( soprattutto per evitare la “ morte ” dei platani secolari di Via Madonna del Ponte ) dopo lo sversamento di olio ( lungo le vie cittadine ) da un automezzo dell’impresa affidataria del servizio di spazzamento delle strade.
Montorio al Vomano, lì 30.01.2013
Con Osservanza
Avv. Gersan Persia – Consigliere Comunale

 

Comments 2 Commenti »

Bene, si parte.
Abbiamo visto le liste dei nostri alleati, con i quali competeremo in modo leale ma serrato, e dei nostri avversari.
Molti paracadutati sono atterrati in Abruzzo. Altri sono finiti in mare, per nostra fortuna.
Purtroppo qualcuno è stato, nonostante le giuste polemiche, ripescato e inserito ugualmente in lista.
Adesso è però il momento di iniziare a parlare di cosa significa per l’Italia questo voto.
Lo faremo con tutti gli abruzzesi nelle piazze, nei mercati, nelle vie, nei luoghi di associazione.
A viso aperto, fieri di fare politica.
Certi della positiva esperienza amministrativa di questi anni, che offriamo come elemento di valutazione agli elettori.
Ma soprattutto orgogliosi della nostra decisione, che ci consente di poter dire a ciascun abruzzese: “puoi scegliere il tuo deputato.”
PAOLO GATTI

Comments 9 Commenti »

Ci sembra giusto inserire in prima pagina l’articolo del dott. Valeriano Valleriani che spiega il perchè di una scelta.

immag0022Il significato di una scelta.
Oggi è tramontata definitivamente la mia candidatura al senato per Fiamma Tricolore ed è giusto che spieghi i perché.
Alla notizia della stessa candidatura i miei sostenitori e la mia parentela prossima è stata raggiunta da telefonate con preghiere che sanno tanto di avvisi affinché io rinunciassi e ciò ha scoraggiato molti dei miei che spaventati hanno comunicato la loro paura a sostenermi.
Quasi contemporaneamente mi è stata comunicata la mia esclusione da un concorso locale senza che mi pervenissero i reali motivi.
Mi dispiace che tali pressioni siamo state esercitate da gente che si definisce di destra e centrodestra, gente che si dovrebbe solo vergognare ed invece non rinuncia a mettere il proprio nome nelle liste, addirittura in prima fila.
Per questa ragione e perché è stato l’unico politico locale a comportarsi con me in maniera leale ed onesta a differenza di altri, sposo appieno la candidatura di Paolo Gatti e promuoverò fino in fondo la sua elezione alla camera.
Confermo inoltre la mia adesione al movimento “Fratelli d’Italia” e ringrazio tutti coloro che hanno creduto in me firmando ed esponendosi in prima persona per la mia candidatura (Luca, Giorgio, Emidio, Carlo, Riccardo, Umberto) persone a cui va tutta la mia stima.
Mi dispiace però apprendere che alcuni che si definiscono Camerati e gente che ho da sempre sostenuto si siano rifiutati di firmare o sebbene informati si siano per così dire “dileguati” per ragioni che ignoro.
Pertanto da oggi per me inizia il mio impegno politico per una persona che per me non è stata mai nociva ma sempre disponibile al dialogo che ribadisco risponde al nome di Paolo Gatti, il tutto contro i “vampiri-zombie” che popolano alcuni settori del centrodestra.
Valeriano Valleriani

Comments 2 Commenti »

Per tutti i simpatizzanti del Movimento Fratelli d’Italia  - Centrodestra Nazionale, si comunica che il 26 gennaio, alle ore 17, presso il palazzo dei Congressi sala Auditorium, via della Pittura n. 50 (Zona EUR) si terrà l’apertura della campagna elettorale. Noi ci saremo.

 

Il nostro programma è sul sito:

www.fratelli-italia.it

Comments 3 Commenti »

 

Articolo tratto dal quotidiano “La Città”.  Sentenza del TAR che obbliga il Comune di Montorio a risarcire, per beni espropriati qualche tempo fa e mai pagati per una somma totale di circa 2 milioni di euro! Il tutto entro 30 giorni. Cosa accadrà?

 

Comments 18 Commenti »

Articolo del Consigliere Persia.

IL CANDIDATO IDEALE E IL POPOLO REALE

Candidato: dal latino “ candidatus ”, era il termine con cui “ i romani identificavano la toga di seta bianca indossata dagli aspiranti ad una carica dello Stato ”.
“ Il suo compito era di testimoniare la loro pudica ed onesta moralità ”.
Politica: è la dimensione dei pubblici interessi, cioè degli interessi di tutti e di ciascuno, che vanno armonizzati in una superiore sintesi per il conseguimento del bene comune.
La premessa semantica e definitoria che precede permette di individuare agevolmente la figura del “ candidato ” perfetto ( per quanto “ perfette ” possano essere le umane cose ).
Il nominato candidato deve essere:
a ) un uomo onesto e colto: non si può affidare la cura degli interessi di ciascuno e di tutti a un soggetto ignorante e disonesto ( e per disonesto deve intendersi chi è stato condannato dalla Magistratura per reati gravi, soprattutto contro le persone, il patrimonio e la pubblica amministrazione );
b ) un uomo capace di rappresentare gli interessi e i bisogni della comunità che lo esprime e che egli ama, nutrendo nei riguardi della stessa un sentimento di profonda e genuina “ pietas ” ( l’onestà e la cultura non bastano ): per intenderci, un uomo del “ popolo ”, che non dimentichi mai che l’incarico politico è un “ servizio ” e un “ sacrificio ” e che la sovranità appartiene pur sempre al popolo;
c ) un uomo competente ( non sono sufficienti l’onestà, la cultura, la conoscenza del sostrato popolare che si rappresenta e l’amore verso quest’ultimo ): un uomo, cioè, che abbia contezza delle leggi che disciplinano i meccanismi che permettono il funzionamento dell’apparato pubblico e che, attraverso le stesse, riesca a trasformare in specifici e coerenziali provvedimenti ( normativi e/o amministrativi ) le istanze e le sollecitazioni provenienti dalla società civile di riferimento;
d ) un uomo che abbia in mente un “ progetto e/o una visione ” di modello sociale futuro ( all’onestà, alla cultura, alla conoscenza del sostrato popolare che si rappresenta, all’amore verso quest’ultimo e alla competenza occorre aggiungere una capacità quasi “ divinatoria ” ) e che sappia, pertanto, capire, in anticipo, dove sta andando la società, in modo da essere pronto a dare ( attraverso l’elaborazione di tempestive piattaforme programmatiche ) le soluzioni più adeguate ai molteplici problemi incessantemente posti dalla continua evoluzione comunitaria;
e ) un uomo che ( oltre a possedere i requisiti su specificati ) sia ( anche ) rispettoso dei principi economici e di ragionevolezza che impongono, sul piano dei provvedimenti da adottare per il soddisfacimento dei pubblici interessi, l’osservanza di tre regole auree: selezione degli obiettivi da raggiungere ( occorre tener conto prima di tutto dei bisogni primari ), considerazione delle risorse disponibili ( non si può spendere di più rispetto a quanto si ha ) e contemperamento degli interessi confliggenti in giuoco;
f ) infine, un uomo libero ( da qualsiasi condizionamento esterno più o meno interessato ), che abbia un alto senso civico e una immensa umiltà ( qualità imprescindibile, quest’ultima, per amministrare: chi pensa di detenere la “ verità ” e, conseguentemente, ripudia il prossimo, l’” altro” e/o il “ diverso ” – per qualsiasi motivo: v. art. 3 della Costituzione Italiana – non può essere un buon candidato ), che gli consentano di accettare l’ufficio “ politico ” gratuitamente e temporaneamente ( e di non considerarlo come un mezzo di personale arricchimento: egli “ deve procurasi il pane quotidiano con il lavoro ” – come insegna la Chiesa – e non mediante l’obbligazione politica ).
Mi viene un dubbio: esisterà in natura un simile candidato ? Esaminando i comportamenti dei politici ( ma meglio sarebbe dire: dei “ politicanti ” ) odierni, direi proprio di no.
A questo punto, però, un dilemma ancora più doloroso mi assale: non esiste forse perché i “ candidati di carne e di ossa ” sono, al contempo, immagine e somiglianza del popolo che li partorisce ?
Invero, giammai da un “ Paese reale ” virtuoso potrebbe germinare un “ Paese legale ” corrotto e dissoluto ( come quello italiano, soltanto per fare un esempio molto concreto ).
Montorio, lì 12.01.2013 – Avv. Gersan Persia – Consigliere Comunale

Comments 3 Commenti »

Pensiamo che dal 2009/2010, molti di noi attendevano questo momento e la dimostrazione si è avuta ieri sera alla riunione dell’Associazione Politica “Futuro In” tenutasi a Montorio al Vomano presso la Sala Civica: “Basta con questo PDL che si è dimostrato partito, soprattutto negli ultimi tempi, anti-democratico”. L’addio alle Primarie è stato l’ultimo atto per il nostro Gruppo all’interno di un PDL oramai “senza più regole” ed alla mercè di pochi “che dall’alto decidono strategie e candidature”. A Montorio il problema si era già sollevato nel 2009. Il Risultato: fare guerra ad un gruppo (formato soprattutto da giovani) che per anni aveva portato avanti la Sezione Montoriese di FI – AN distinguendosi per il lavoro e l’attività politica (visto che ai tempi una “vera” opposizione a Montorio non c’era). Poi le divisioni, infine le Primarie Provinciali del PDL (dello scorso anno) che avevano evidenziato la forte presenza di una nuova voce all’interno del Partito. Questa voce non è mai stata ascoltata a tutti i livelli, anzi (vedi il caso del Sindaco di Martinsicuro “amico di Gatti” e quindi non candidabile ai tempi secondo il PDL teramano)  spesso sono state attuale guerre politiche locali fatte dai “vecchi” del PDL contro la “nouvelle vague gattiana”. Finalmente ora diciamo basta, prendendoci le nostre responsabilità e comunque continuando a portare avanti le nostre proposte seguendo i nostri valori (innanzitutto FAMIGLIA, LAVORO, MERITOCRAZIA); valori che, in base ai fatti degli ultimi tempi (sia su scala nazionale che locale) non erano più (perlomeno secondo noi) insiti nel PDL.

Abbiamo scelto di schierarci al fianco del Movimento “Fratelli d’Italia” soprattutto dopo aver conosciuto direttamente il lavoro e gli ideali di Giorgia Meloni e Guido Crosetto.

Potevamo attendere “tempi migliori” per fare una scelta di questo tipo, per esempio dopo le elezioni del prossimo Febbraio e poi decidere; ma noi non siamo i classici opportunisti della politica, ma vediamo la politica come lavoro, dedizione e (soprattutto) confronto.

Probabilmente perderemo qualche amico per strada, ma qualcun’altro per strada incontreremo. E soprattutto continueremo il nostro lavoro dovendo rendere conto esclusivamente alla nostra coscienza politica. In settimana si costituiranno nuovi gruppi consiliari (in Regione, Provincia e Comuni) formati da consiglieri ed assessori che aderiscono al progetto del nuovo “centrodestra nazionale” (per primi i facenti parte della suddetta Associazione Futuro In). Un buon lavoro a tutti.

Comments 18 Commenti »