Risultati immagini per neve abruzzoNel ringraziare ancora tutti i Volontari, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Soccorso Alpino, Amministratori locali, Regione Lombardia nella persona del Cons. Fabio Altitonante, e tutti quelli che hanno dato il massimo delle loro energie ed altruismo  in questo momento difficile per Montorio e per tutto l’Abruzzo, pubblichiamo nota politica del Coordinatore Provinciale di Forza Italia, Avv. Vincent Fanini.

Emergenza Abruzzo: qualcosa non ha funzionato. Di chi è la Responsabilità ?

La situazione di emergenza che continua a protrarsi su tutto il territorio provinciale teramano a causa della inverosimile ed inaccettabile disalimentazione energetica di migliaia di utenti, intere famiglie, donne, uomini, anziani e bambini ancora senza corrente elettrica, costretti a patire il freddo ed altri gravi disagi a distanza di ben dieci giorni è surreale, pazzesca, allucinante. Un blackout senza fine!

Il tutto evidentemente imputabile a gravissime negligenze, inadempienze e responsabilità direttamente ascrivibili ai vertici di Enel. In molti dovrebbero rassegnare le proprie dimissioni; molte teste dovrebbero cadere per manifesta incapacità.

A conferma della eccezionalità degli eventi, pare emblematica la clamorosa iniziativa, assai condivisibile, assunta ieri dalla Conferenza dei CapiGruppo al Consiglio Regionale d’Abruzzo per richiedere formalmente, per il tramite del Governo nazionale, le dimissioni degli attuali vertici di Enel, con pretesa di un risarcimento aggiuntivo a favore di quei cittadini abruzzesi duramente colpiti. Negli anni, non si ricorda una presa di posizione così chiara, così netta, così dura, con conseguenze così eclatanti, però poco divulgata dai media nazionali e non.

Ma da tutto quanto accaduto, si ravvisano ulteriori inammissibili negligenze, inadempienze e responsabilità in capo ad una moltitudine di figure apicali delle istituzioni regionali, politiche e non. Contrariamente ai terremoti, le turbolenze climatiche sono perfettamente prevedibili, tant’è che l’allerta meteo riguardante la nostra Regione era stata lanciata dal Centro Funzionale della Protezione Civile con largo anticipo. Sia il piano neve che la macchina dei soccorsi potevano/dovevano essere organizzati in modo scrupoloso, attento, impeccabile: c’era tutto il tempo necessario, ricorrevano tutte le condizioni.

Oggi diventa evidente quello che abbiamo già sostenuto mesi fa ovvero che la Regione Abruzzo debba obbligatoriamente rivisitare e rimodulare il proprio piano d’investimenti finanziari, il famigerato Masterplan, con destinazione di ingenti risorse economiche a favore di interventieffettivamente utili ai territori, che gli abruzzesi possano toccare con mano, quali la sicurezza nelle scuole, la sicurezza della viabilità, la tutela dell’ambiente, delle nostre imprese, gettando definitivamente nel cestino funivie e/o altre inutili opere faraoniche della Giunta D’Alfonso. Per garantire una maggiore e migliore qualità di vita ai nostri concittadini, agli Abruzzesi.

 

Il Coordinatore Provinciale

Avv. Vincent Fanini



2 Commenti to “EMERGENZA NEVE/SISMA ABRUZZO: Qualcosa non ha funzionato. Di chi è la Responsabilità?”

  1.   ANONIMIO Says:

    CAPACITA’ DECISIONALE REGIONE ABRUZZO E VERTICI ENEL = ZERO !!!! VIA TUTTI !!!!!

  2.   OSSERVATORE Says:

    Non capiro’ mai come i nostri seguaci del PD continuino a difendere un menefreghista del nostro paese e dell’entroterra teramano in particolare Luciano D’Alfonso…non lo capiro’ mai. L’avesse gestita così il buon CHiodi, adesso sarebbe stato sicuramente sotto gogna mediatica di giornaletti tipo IL CENTRO e compagnia bella…

Lascia un commento

Codice di sicurezza: